ACCORDO TRA CIO E AIRBNB - LE IMPRESE DELL'OSPITALITÀ SCRIVONO AL CIO

Le associazioni albergatori di tutto il mondo, riunite sotto la bandiera del Global ReformBnB, hanno scritto a Tomas Bach, presidente del Comitato Olimpico Internazionale, per chiedere il rispetto dei valori olimpici da parte di Airbnb.




Le imprese dell’ospitalità di tutto il mondo hanno rivolto al presidente del CIO una semplice domanda:

“Ritiene che Airbnb rispetti i valori e le regole olimpiche e che possa essere uno degli sponsor principali delle Olimpiadi”?

Le associazioni albergatori di tutto il mondo, riunite sotto la bandiera del Global ReformBnB, hanno scritto a Tomas Bach, presidente del Comitato Olimpico Internazionale, per chiedere il rispetto dei valori olimpici da parte di Airbnb.

Le associazioni hanno richiamato l’attenzione del CIO sulla sistematica violazione delle regole perpetrata da Airbnb in tutto il mondo e sulle gravi ripercussioni sociali per i residenti e per le città.

E’ inaccettabile che Airbnb rifiuti continuamente di assumersi la responsabilità delle proprie azioni e di migliorare la propria condotta professionale nonostante le ripetute richieste dei Governi, nazionali e locali.

Considerando che i valori del Comitato Olimpico Internazionale sono l'eccellenza, l'amicizia e il rispetto, abbiamo rivolto al presidente del CIO una domanda chiara e diretta: “Ritiene che Airbnb rispetti i valori e le regole olimpiche e che possa essere uno degli sponsor principali delle Olimpiadi”?

Invitiamo il CIO a pretendere impegni chiari dal suo nuovo partner. Il rispetto, valore fondamentale della carta olimpica, implica il rispetto di sé, degli altri, dell’ambiente e delle leggi.

Chiediamo dunque al CIO di pretendere da Airbnb il rispetto delle regole, principio fondamentale dello sport, pena l’annullamento dell’accordo recentemente sottoscritto.

Il Global ReformBnB Forum riunisce associazioni albergatori di tutto il mondo, che lavorano per affermare un'equa regolamentazione del mercato della ricettività turistica. Le associazioni albergatori che hanno sottoscritto la lettera sono: Federalberghi (Italia), AHT (Argentina), FEHGRA & AHTRA (Argentina), ABIH-Goias (Brasile), Association Hôtellerie Québec (Canada), Fedetur (Cile), Situr Valle del Cauca (Colombia), Asociación de Hoteles, Restaurantes, Confiterías y Cafés (Colombia), Fenacaptur (Equador), GNI & AhTop (Francia), Hotelverband (Germania), All Japan Ryokan Association (Giappone), Hellenic Chamber of hotels (Grecia), Israel Hotels Association (Israele), AHRU (Messico), AIHPY (Paraguay), Barcelona Hotels Association (Spagna), AHRU (Uruguay), HANYC (USA New York).



 comunicato stampa - accordo CIO AIRBNB.docx

Pubblicato il 28/11/2019






Visualizza comunicati nazionali
CROLLO VERTIGINOSO ANCHE A LUGLIO

“I dati del mese di luglio parlano da soli e s...

BONUS VACANZE - DECISIVO IL RUOLO DELLE BANCHE

La possibilità di cedere il credito d’imposta ...

Coronavirus – ulteriori misure di sostegno

Il Consiglio dei ministri, nella riunione del 7 a...